IIT Home Page CNR Home Page

Espad, il mondo dei consumi psicoattivi: le droghe

01/07/2015
A cura di:

Stefano Groppioni

Foto di Stefano Groppioni

Soggetti esterni: Sabrina Molinaro (Ifc-Cnr)

Lo studio dei ricercatori dell’Istituto di fisiologia clinica del Cnr ESPAD®Italia (European School Survey Project on Alcohol and Other Drugs, condotto nel 2014 come ogni anno dal 1999) ci fornisce dei dati nuovi e imprevedibili sul mondo delle droghe tra i giovanissimi. I dati sono emersi dalle risposte dei questionari sottoposti a circa 700mila studenti tra i 15 e i 19 anni: sono le sostanze “sconosciute”, usate da oltre 50mila ragazzi, assieme agli psicofarmaci assunti senza prescrizione medica, la preoccupante novità del consumo di droghe. Moltissimi hanno assunto sostanze psicotrope senza neanche sospettare cosa fossero.
“La novità dello studio, che ha coinvolto 30mila studenti di 405 istituti scolastici superiori italiani”, spiega Sabrina Molinaro, ricercatrice dell’Ifc-Cnr e responsabile dello studio, “riguarda proprio il numero significativo di ragazzi che utilizzano sostanze senza conoscerle né sapere quali effetti procurano”.
Dalla ricerca Cnr emerge un mondo di uso-misuso-abuso al limite della dipendenza. Per questa ragione è necessario coinvolgere i giovani in campagne di sensibilizzazione, iniziative di prevenzione ed educazione, al fine di affrontare i rischi che si corrono, “educare all’uso”, ancor prima che punire certi comportamenti.