IIT Home Page CNR Home Page

L’Osservatorio “Ciao”: lo studio dell’atmosfera passa dal Cnr

01/06/2015
A cura di:

Stefano Groppioni

Foto di Stefano Groppioni

Soggetti esterni: Gelsomina Pappalardo (Imaa-Cnr)

L’Osservatorio “Ciao”, dell’Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale (Imaa) del Cnr di Tito Scalo (Pz), è uno dei principali osservatori per lo studio dell’atmosfera nell’ambito del progetto “Actris 2” – uno dei quattro progetti del Cnr premiati nel bando “Infraia” di Horizon 2020 – coordinato da Gelsomina Pappalardo (Imaa-Cnr).
L’infrastruttura di ricerca “Actris 2” è stata creata per mettere a punto una piattaforma per tutta la ricerca in campo atmosferico, con l’obiettivo di integrare tutte le tecnologie esistenti per studiare l’atmosfera e, di conseguenza, essere pronti a individuare strategie per adattamenti e mitigazioni ai cambiamenti climatici.
“L’integrazione della capacità osservativa per lo studio dell’atmosfera nell’ambito del progetto Actris, avviene attraverso
la messa in rete dei principali osservatori per lo studio dell’atmosfera che abbiamo in Europa, tra cui ‘Ciao’ (Cnr-Imaa Atmospheric Observatory)” afferma la coordinatrice del progetto. “L’attività principale dell’osservatorio Ciao è quello di studiare il profiling del’atmosfera: studiare vari parametri di interesse come quelli meteo, gli aerosol, le nubi e i gas, in funzione della quota”.

Vedi anche: Quattro Progetti CNR premiati nel bando infrastrutture