IIT Home Page CNR Home Page

Reti di piccoli mondi (Internet, ingredienti e ricette): intervista a Marco Malvaldi

01/11/2015
A cura di:

Stefano Groppioni

Foto di Stefano Groppioni

Soggetti esterni: Marco Malvaldi

Olio, peperoncino, burro, zafferano, uova, farina, cipolla, e molto altro ancora: sono gli “hub”, punti d’intersezione della nostra cucina, i pochi ingredienti necessari per realizzare tantissime ricette. Gli ingredienti sono in realtà dei nodi con le ricette già esistenti in tutto il mondo e per lo sviluppo di altre nuove, che sono vere e proprie reti di dati.
E’ questo il filo conduttore dell’evento “Reti di piccoli mondi per catturare grandi cucine”, tenutosi durante Internet festival 2915 con un ospite d’eccezione: lo scrittore Marco Malvaldi.
“Anche Internet esattamente come la cucina” afferma lo scrittore pisano, “è una rete di dati: le ricette di cucina e la Rete condividono le stesse caratteristiche, sono le cosiddette reti ‘piccolo mondo’, che hanno un piccolo numero di ‘hub’, degli snodi, con un grandissimo numero di connessioni (router e server, nel caso di Internet, sale, olio, peperincino e acqua nel caso della cucina. Dagli ‘hub’ si può giungere a tutto il mondo”.
“Le ricette di cucina non sono mai un mero e freddo elenco di ingredienti” continua Malvaldi. “Dietro ci sono istruzioni, spiegazioni, avvertenze e, magari, piccoli spunti umoristici”.
“L’importante, quando si parla di cucina e ricette” conclude lo scrittore “è non dimenticare mai chi il cibo non ce l’ha e non ha le materie prime per nutrirsi”.