IIT Home Page CNR Home Page

Le città si fanno più smart. Parola di Cnr

11/11/2013
A cura di:

Stefano Groppioni

Foto di Stefano Groppioni

Soggetti esterni: Luigi Nicolais, Presidente del Cnr

Agordo (in provincia di Belluno), Riccione (in provincia di Rimini) e Siracusa saranno le città italiane più smart del futuro: le prime a sperimentare le tecnologie e le soluzioni sviluppate nell'ambito del progetto Cnr "Energia da fonti rinnovabili e Ict per la sostenibilità energetica". Il presidente del Cnr Luigi Nicolais insieme a Francesco Profumo, delegato Anci, hanno proclamato le città vincitrici, nel corso del convegno inaugurale di Smart City Exhibition 2013, una maratona di tre giorni sulle città intelligenti promossa e organizzata da Bolognafiere e Forum Pa, in collaborazione col Saie, il Salone internazionale dell'edilizia. Le 3 città vincitrici riceveranno tecnologie e strumentazioni (in comodato d'uso gratuito) per un valore di circa un milione di euro per ciascun comune, che provvedera' soltanto alle spese di installazione.Ciascuna smart city è stata selezionata in base a tre categorie diverse: Agordo, piccolo centro in provincia di Belluno, nella categoria "Comune con una popolazione residente pari o inferiore a 7.000 abitanti", per aver presentato con il Consorzio Bim del Piave la migliore proposta tecnica al fine di ottenere un bilancio energetico ottimale sul territorio comunale. Tra i Comuni "caratterizzati da un elevato impatto turistico" la vittoria è andata a Riccione, per aver messo a disposizione una rete in fibra ottica che utilizza le canalizzazioni dell'impianto di pubblica illuminazione, oltre ad un piano dettagliato dei servizi Ict con l'obiettivo di ridurre l'attuale consumo energetico. Infine, terza città smart Siracusa, che metterà a disposizione come area di sperimentazione l'isola di Ortigia, patrimonio dell'Unesco, e che si è aggiudicata il premio nella categoria "Centro storico". Il Cnr sperimenterà nelle 3 città prescelte una tecnologia in grado di trasformare il sistema di illuminazione pubblico in una rete dati che introdurrà servizi innovativi in tutta la città: dal collegamento Internet ad alta velocità con hot-spot wifi pubblici alla gestione automatizzata della sosta nei parcheggi, dal controllo del traffico al bilanciamento e alla razionalizzazione dei consumi energetici