IIT Home Page CNR Home Page

... in ricordo di Pasquale

Mercoledì 16 settembre 2015

Pensando a te!:)

Venerdì 04 settembre 2015

Quattro anni: a volte sembra una vita fa, altre volte solo ieri ... Ci manchi sempre!

Venerdì 04 settembre 2015

Giovanni ti somiglia sempre di più...., ci manchi

Mercoledì 11 marzo 2015

buongiorno tesoro...

Giovedì 04 settembre 2014

Un abbraccio infinito, continua sempre a starci vicino ...

Giovedì 04 settembre 2014

Tre anni senza te... il cielo è più grigio, il sole è più freddo...

Giovedì 04 settembre 2014

3 anni ....dai uno sguardo a noi, con la tua calma, ne abbiamo bisogno

 

Martedì 11 marzo 2014

Buon compleanno Pasquale ...

Mercoledì 04 settembre 2013

un abbraccio immenso...

Mercoledì 04 settembre 2013

Due anni oggi caro Pas.

Mi piace pensare che sia tu l'angelo custode di GA ...

Ci manchi tanto.

 

 

 

Giovedì 12 gennaio 2012

Giovedì 01 dicembre 2011

Distinto nei sentimenti... delicato... generoso... modesto... premuroso... gentile... sorridente... 

Mercoledì 26 ottobre 2011

Giovedì 06 ottobre 2011

Ed e' passato gia' piu' di un mese ...

Lunedì 03 ottobre 2011

Mi chiamo Renato Silli. scrivo dal CNR-INSEAN di Roma. Ho conosciuto Pasquale soltanto per telefono per via del "sistema di gestione delle presenze".

Esprimo a nome del Direttore e del dipartimento di informatica del CNR-INSEAN le nostre più sincere condoglianze alla famiglia.

Come dicevo ho "conosciuto" Pasquale per telefono ma l'idea che avevo di Lui: la professionalità, l'onestà intellettuale, la coerenza e la capacità insieme a una riservatezza non comune, emersa nei molti colloqui telefonici, trova riscontro nei messaggi letti. Non mi sbagliavo.

Mi piaceva parlare con lui (sono toscano anch'io, di Pisa), sentire parlare toscano mi rallegrava facendomi tornare alla mia gioventù.

soltanto questa mattina, cercando di nuovo Pasquale al telefono e non ricevendo risposta sono andato sul sito e ho appreso la notizia.

Ciao Pasquale

Renato Silli. CNR-INSEAN

Mercoledì 21 settembre 2011

Ciao Pas, come vorrei che tu fossi qui con noi, ci manchi cosi' tanto ...

 

Venerdì 16 settembre 2011

Un viaggio breve ma intenso… quanti volti rivisti, quanti abbracci scambiati, ma alla morte non si è mai pronti. A coloro che restano trascrivo queste poche parole tratte dal libro “Ho incontrato la vita in un filo d’erba” ….nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia, ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore, ci sono giorni pieni di lacrime; ma poi ci sono giorni pieni d'amore che ci danno il coraggio di andare avanti per tutti gli altri giorni.

Tania

Martedì 13 settembre 2011

Ciao Pas,

oggi sono rientrata per la prima volta nel tuo ufficio, che strano e triste non trovarti piu' alla scrivania sorridente e disponibile, non poter chiacchierare insieme di Marina e Giovannino, o di lavoro o delle sciocchezze che ti raccontavo di solito ...

Non so come, sei riuscito a donarci la forza di sperare ed agire per il meglio anche in questi giorni ... pero' ci manchi proprio tanto.

c.

Domenica 11 settembre 2011

ciao pasqualino, grazi di tuttto, soprattutto per la matematica!!! eri e resterai una persona supenda... un bacio Gaia 

 

Venerdì 09 settembre 2011

Ci manchi tantissimo ....

Giovedì 08 settembre 2011

te ne sei andato in selenzio con il tuo stile elegante , sei stato un angelo in terra, hai riempito d'amore la mia amica , l'hai guidata ed ora ti prego aiutala ancora, dalle  tanta forza

ti voglio bena fabiola

 

Giovedì 08 settembre 2011

giovaNNI ANGELO  LAZZARESCHI

 

GESù  PROTEGGI  PAPà

 

 

Giovedì 08 settembre 2011

Ciao Pasqualino, sono legata a te da tantissimi ricordi....gli anni 70.....il "nostro" CNUCE i miei 18 anni.... che dire, eravamo come a scuola, mi sembrava di essere ancora alle magistrali (forse meglio perchè lavoravamo tanto ma ci divertivamo come pazzi). 40 anni sono tanti, Pasquale, gli anni più belli della vita.

Ti porterò sempre nel mio cuore

Antonella

Giovedì 08 settembre 2011

In questo inizio di settembre ci ha lasciati una persona dal sorriso davvero speciale.

Arrivederci Pasquale!

Un abbraccio a chi resta, in particolare a Marina e al piccolo Giovanni. Sono certa che da lassu' continuerai a proteggerli col tuo benevolo sorriso.

Elena R.

Mercoledì 07 settembre 2011

L'Arlecchino era un giornaletto dei tempi andati che prendeva il nome proprio dal vestito colorato della maschera; cosi' come quello era formato da tanti pezzettini di stoffa, cosi' il giornalino era una raccolta di fatti e fatterelli che accadevano a tutti quotidianamente, fatterelli reali e conditi con un pizzico di fantasia. Questo, scritto lunedi' sera in non piu' di mezzo minuto, e' stato triste per l'occasione ma piacevole perche' buttato giu' con lo spirito di portarlo l'indomani proprio a lui, nella sua stanza, per riderne insieme come avevamo fatto tante altre volte! Mi sembra venuto bene e sono sicuro che lo stia apprezzando anche lui, sempre schivo ad elogi sul suo operato. (da notare l'esclamazione finale del racconto che preludeva inevitabilmente ad una soluzione CERTA del problema...) E' cosi' che lo voglio ricordare, e ora facciamoci forza e ripartiamo, ciao a tutti, rik

L’Arlecchino  omaggio a Pasquale
Premesssa necessaria:   anche se qualcuno trovera’ una certa affinita’ con una recente pubblicita’ televisiva, beh… l’ambiente e’ comunque quello…

Pietro, dove sono le postazioni dei terminali per il telelavoro?

Telelavoro? Ma sei appena arrivato e gia’ pensi a lavorare di nuovo? Prendilo come un bel periodo di vacanza…

Eh si’, e’ vero, ma sa, io non sono abituato a girarmi i pollici, non sono mai stato senza fare niente e poi mi e’ sempre piaciuto impegnarmi e risolvere i problemi.

Va bene, va bene, ti capisco, guarda, i terminali sono la’ sopra quella nuvoletta.

L’indomani, la’ di sotto…

Pino e Mauro affrontavano uno dei soliti rognosi problemi di programmazione, con qualche difficolta’ di troppo per la soluzione:  guarda qui, questo non torma ancora; ma come potremo fare; forse se scriviamo cosi? mmhhh no, non funziona, allora proviamo cosa’… mmhhh niente ancora… eh, certo che quando eravamo in tre era tutta un’altra cosa… ma… guarda, chi ha modificato questa istruzione… ehi, ora il programma va… se non fosse… direi quasi che il nostro buon Pasqualino ci abbia messo lo zampino…

… e qualcuno in alto sorrideva!

Bravo bravo, ma se sei ancora cosi’ bravo a risolvere i problemi terreni, perche’ non mi dai una mano anche qui in Paradiso;   sai, ci sarebbe da sistemare la coda di una certa cometa che tra un po’ mi servira’…

E che so io!

Ma per Natale la cometa funzionava eccome in tutto il suo splendore!

Ciao Pasqualino e grazie di tutto

Rik