IIT Home Page CNR Home Page

Analisi informatica di frodi elettorali nei procedimenti di voto: il caso delle politiche in Italia del 2006

I procedimenti elettorali, elementi fondanti la democrazia rappresentativa e perciò essenziali per la nostra convivenza civile, da un punto di vista informatico altro non sono che procedure d'ufficio atte a garantire proprietà assai importanti fra cui la trasparenza dello spoglio. Come tali, possono essere studiati con gli usuali metodi dell'informatica, al fine di analizzare quanto soddisfino determinate proprietà ritenute significative, e fornendo anche misure quantitative delle proprietà oggetto di interesse. In questo articolo, presentiamo un modello informatico per simulare quelle procedure d'ufficio dette procedimenti elettorali, caratterizziamo quantitativamente la proprietà numero di funzionari da corrompere come significativa per determinare la possibilità di frode di un procedimento elettorale, mostriamo come calcolare detta proprietà in generale e nel caso concreto delle elezioni politiche italiane del 2006. La metrica proposta può essere utilmente impiegata per confrontare la robustezza alle frodi elettorali di procedimenti elettorali sia cartacei che elettronici.


2008

Autori: G. Mainetto
Autori IIT:

Tipo: Rapporti tecnici, manuali, carte geologiche e tematiche e prodotti multimediali
Area di disciplina: Information Technology and Communication Systems
Technical Report 2008-TR-005