IIT Home Page CNR Home Page

Video

Video

Video Descrizione Con Data
Nanomateriali: arriva il microscopio Dual Beam

L’Istituto di chimica dei composti organo metallici del Cnr di Firenze ha in previsione l’acquisto, a breve termine, di un microscopio “Dual Beam”, al fine di espandere le proprie capacità di caratterizzazione e fabbricazione di nanomaterilai.
La piattaforma “Dual Beam”, innovativa nel proprio settore, rappresenta un passo in avanti nel settore della microscopia elettronica avanzata per la scienza dei materiali e le scienze della vita.
Il microscopio “Dual Beam” è dotato di un cannone elettronico ad emissione di campo e di cannone ionico: il primo serve a garantire la possibilità di imaging a livello “nano”, anche di campioni sensibili ai fasci elettronici ed isolanti; il secondo integra il microscopio elettronico espandendone le potenzialità nella direzione della nanofabbricazione.
La colonna ionica, inoltre, è indispensabile per lo “slicing” di tessuti biologici e la conseguente ricostruzione in 3D.
L’impiego del nuovo strumento (il primo di questo livello) sarà messo a disposizione dell’intero Cnr toscano, delle strutture di ricerca pubbliche e private della Regione Toscana.

Al seminario per la presentazione del microscopio (tenutosi nell’Area della ricerca del Cnr di Pisa), Alessandro Lavacchi, dell’Iccom-Cnr di Firenze – responsabile del Centro di microscopie elettroniche “Laura Bonzi”, struttura tecnica di servizio dell’Area della ricerca del Cnr di Firenze – ha spiegato nel dettaglio cos’è il microscopio “Dual Beam” e a quale scopo viene impiegato nella ricerca.

 

02/02/2015
Il diritto d'autore

Titolo: “Il diritto d'autore” 
Personaggi: Prof. Ittì, Marco, Sofia, Signora D'Autore
Trama: La nuova canzone del gruppo rock di Marco e Sofia è stata pubblicata su un sito musicale a nome di un gruppo rivale. Il Prof. Ittì, grazie all'esperta Signora D'Autore, risolverà il loro problema.

12/01/2015
Senseable city lab (mit): a console table for the users

Paolo Santi (researcher at the Institute for Informatics and Telematics of the Italian National Council of Research) has tried to find the best way of managing an intersection with Self-Driving Technology: he has done this at the Senseable City Lab of the MIT, in which he has partecipated and coordinated the scientific part. To make this specific project a reality and more understandable - also for a common people - during the Internet Festival, "we designed an installation and through it we had a comparison between real intersection in Boston" said Paolo Santi, "and we were able to see how the different traffic management system, the traffic light of one side and our autonomous intersection algorithm on the other side could deal with the traffic, number of vehicles, etc. The idea was to have a console table: the users can change parameters like the numbers of vehicles approaching from each direction, introduce, through a nice button, the arrival of a pedestrian in order to see how the two system react to pedestrians. Furthermore, the users could see in real time the performance of the two systems and compare them in term of the emissions, for instance, that are generated by the vehicles on the road and also the delay which is the amount of time the vehicles need to cross the intersection".

Paolo Santi 10/01/2015
Clavius on the web

Anche dei manoscritti antichi possono avere a che fare col Web: a Internet Festival è di scena un laboratorio, a targa Cnr, dal titolo “Clavius on the Web”.
Il progetto denominato Clavius – come il responsabile dell’Università gregoriana alla fine del 1500 – nasce dall’esigenza di portare al grande pubblico i testi manoscritti conservati in un archivio e posseduti dai Gesuiti: lettere e documenti, legati soprattutto all’insegnamento dei Gesuiti, dal 1500 in poi. L’archivio è andato perduto e riscoperto soltanto nel 1800, rimanendo tuttavia all’interno di quattro stanze: per questa ragione gli studiosi del Cnr hanno cercato di portarlo a conoscenza del mondo del Web. “Il progetto ha lo scopo di mettere sul Web una serie di lettere che astronomi del 1500-1600 scrivono a Clavius, per chiedergli pareri sulle loro ricerche” afferma Andrea Marchetti dell’Istituto di informatica e telematica del Cnr. “Molte di queste lettere sono in latino, la lingua franca, l’’inglese’ di quell’epoca e per la trascrizione di queste lettere sono stati sperimentati degli strumenti informatici per far sì che studenti e volontari, magari amanti del latino, potessero collaborare nella trascrizione di queste lettere, per poi pubblicarle sul Web”.

Andrea Marchetti 14/12/2014
Carlo Ratti: la (smart) senseable city a misura d’uomo

L’istituto di informatica e telematica e l’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione “Alessandro Faedo” hanno festeggiato – nell’Area del Cnr di Pisa – i 25 anni del Consorzio ERCIM (the European Research Consortium for Informatics and Mathematics). Per l’occasione, sono stati organizzati, il 23-24 ottobre scorso, panel, meeting e un convegno che ha visto tanti rappresentanti del mondo della ricerca, dell’industria ed esperti del mondo Ict. Ospite del convegno anche Carlo ratti, direttore del “Senseable City Lab” del Mit di Boston, che ha incantato la platea parlando dell’importanza dei Big data e delle smart city. “Più che ‘smart’ city a noi piace usare l’aggettivo ‘senseable’”, dice Ratti, “perché ha un doppio significato in inglese e sembra mettere più l’enfasi sulle persone che non sulla tecnologia: il risultato è una città che risponde meglio ai cittadini”.

 

 

12/12/2014
I Big Data e la (im)mobilità pisana

Internet Festival 2014 – Al panel “Il Senseable City Lab del MIT studia il futuro della mobilità umana” i temi centrali sono stati smart city, big data e mobilità urbana. A parlane con noi, ospite dell’evento, anche Derrick De Kerckhove, sociologo e docente Università degli Studi di Napoli Federico II. 

L’uso pervasivo di sensori e tecnologie di comunicazione cambierà ben presto la mobilità urbana. Ma saranno cambiamenti positivi, che rivoluzioneranno i flussi urbani e verrà costruita una mobilità personalizzata con degli enormi vantaggi per i cittadini e i quotidiani flussi cittadini. Il Senseable City Lab del MIT si occupa proprio di questo, di studiare la mobilità urbana del futuro e immaginare fin da adesso come sarà la città di domani.

De Kerckhove ci ha raccontato di big data e dell’importanza dell’enorme quantità di dati raccolta e della mobilità cittadina, partendo come spunto da Pisa, la città “immobile”, che riunisce però all’interno del Festival Internet, esperti e studiosi da tutto il mondo e diventa luogo di incontro (e comunione) internazionale.

 

01/12/2014
Twitteratura: come riscrivere “Pinocchio” in 140 caratteri

Leggere attraverso Twitter: la twitterattura non esiste, i libri e i lettori sì. Questo il motto di www.twletteratura.org e il tema del workshop svoltosi all’Internet Festival 2014 dal titolo “#twpinocchio. Leggere e riscrivere Collodi su Twitter” (un altro laboratorio sempre all’interno della stessa manifestazione, è stato dedicato ad Alessandro Manzoni: “#twsposi. I Promessi sposi dall’Arno a Twitter”).
“Quelli che partecipano, condensano la loro lettura in 140 caratteri”, dice Edoardo Montenegro, uno dei fondatori di www.twletteratura.org “In questo caso i partecipanti dovranno leggere più volte il libro di Collodi in un ambiente virtuale, su Twitter, simultaneamente, insieme a tanti studenti in tutta Italia, ai docenti, ai genitori, e soprattutto insieme ai personaggi del libro che verranno animati dai membri più esperti della comunità di twitteratura”.
Lettura in modo social. E’ anche così che si innova la scuola, ai tempi di Internet!

 

01/12/2014
25 years ago... happy birthday ERCIM!

ERCIM (the European Research Consortium for Informatics and Mathematics) celebrated its twenty-fifth anniversary in Italy: in particular, the anniversary and the ERCIM fall meetings were held in Pisa, at the CNR Campus (Italian National Research Council), last October 2014. On this special occasion, a special session and panel discussion was held in the auditorium of the CNR Campus: speakers and representatives from research, industry, the European Commission, and the ERCIM community were invited to present their views on research and future developments in information and communication science and technology. ERCIM aims to foster collaborative work within the European research community and to increase co-operation with European industry. Leading European research institutes are members of ERCIM. The Institute for Informatics and Telemathics of the CNR is one of the members of the Consortium

17/11/2014
La robotica non invecchia

Gli esocheletri possono ricordare apparentemente le tute di Batman, ma in realtà sono meno appariscenti e forniscono aiuto a persone con deficit motori, che hanno bisogno di assistenza o riabilitazione durante il cammino, nella loro vita quotidiana o in istituti clinici specifici. All’Internet Festival 2014, durante il laboratorio “La robotica non invecchia”, è stato presentato un esoscheletro di bacino – illustrato da Francesco Giovacchini, dell’Istituto di biorobotica della Scuola superiore sant’Anna – che assiste la “camminata” in soggetti amputati transfemorali, per cause vascolari. Questo tipo di esoscheletro è stato sviluppato all’interno di un progetto europeo che si chiama “CyberLEGs”. Al progetto hanno collaborato: l’Istituto di biorobotica della Scuola superiore Sant’Anna insieme a partner europei del Belgio, dell’Università di Bruxelles, dell’Università di Lubiana e la Fondazione Don Gnocchi di Firenze.

 

 

03/11/2014
il drone del cnr di pisa sulla città per if 2014

A Pisa si è svolto l’Internet Festival 2014. L’Internet festival ha attraversato la città di Pisa e l’Area della ricerca del Cnr di Pisa, dal 9 al 12 ottobre.
Tra i promotori e organizzatori, il Registro .it, l’anagrafe dei domini Internet italiani, servizio svolto dall’Istituto di informatica e telematica del Cnr di Pisa (Iit-Cnr).
Il Tirreno ha dedicato un video alle riprese fatte dal drone del Cnr di Pisa che ha sorvolato la città per l’inaugurazione della manifestazione dedicata all’Ict.
Le immagini uniche e molto bello, catturano aspetti della città insoliti e prospettive mai viste

08/10/2014